Cerca
  • contributofacile

Le FAKE NEWS della FINANZA AGEVOLATA


Scrivo oggi per mettere fine ad un sacco di dicerie e vere e proprie balle colossali (che quelli colti chiamano “fake news”) che io ed i miei colleghi sentiamo quotidianamente nelle aziende che incontriamo.

Partiamo con la carrellata di ca...ate:

“ Donghi, si ma il consulente mi ha detto che i contributi sono solo se ho già speso…”

“Gianni, ma se faccio l’ iperammortamento del macchinario non posso fare domanda di contributo…”

“Ingegnere ma se il macchinario è usato non c’è in Lombardia nessuna agevolazione…”

“se il fornitore non è convenzionato con la Regione il contributo decade…”

“ si ma l’ associazione mi ha detto che recupero soldi sulla formazione se mi iscrivo con loro e se uso i loro i fornitori”

“ la banca mi ha detto che il bando di liquidità è finito…”

“ Donghi, ma la banca mi ha detto che la Sabatini è chiusa!!!”

Sono arrivato al limite di incatenarmi per non reagire come vorrei per la montagna di bugie che sento ultimamente raccontate da associazioni di categoria, banche e consulenti vari ed eventuali..

A questo punto però una percentuale utile da conoscere (fonte Sole24ore) è quella riferita alla percentuale di successo delle aziende italiane che chiedono un contributo e lo ottengono.

Oggi la percentuale in Italia è del 23%, ossia solo 23 aziende su 100 hanno ottenuto il contributo che avevano richiesto.

Poco, vero?

Questo ci fa capire che, in Italia, non solo NON CHIEDIAMO I CONTRIBUTI (visto che come dicevo settimana scorsa il 40% resta in Europa inutilizzato) ma che, anche quando li chiediamo, evidentemente sbagliamo qualcosa.

Ma cosa sbagliano gli imprenditori che fanno domanda e non ricevono il contributo?

Molti imputano questo alla burocrazia presente nella presentazione dei bandi e quella sicuramente incide su una parte di bandi, quelli più “complicati“ e strutturati, ma la vera causa di questo dato è la “mentalità” dei nostri imprenditori italiani.

Che, prima di tutto, fa sbagliare le tempistiche.

Mi spiego meglio: l’imprenditore medio italiano è preso dal suo lavoro (come è giusto che sia), non pensa alla finanza agevolata quando si occupa del suo business ed ecco allora quello che succede: di notte si sogna un investimento ed il giorno dopo lo realizza. Poi, solo successivamente (quando magari ha sentito che il suo concorrente ha preso dei fondi perduti per lo stesso tipo d’investimento) alza il telefono e chiama il commercialista o l’associazione di categoria per chiedere se “c’è qualcosa per recuperare l’investimento che ha appena realizzato”.

Questo è il problema: sai perché? perché solo una percentuale minima dei bandi (circa il 5%) ha effetto retroattivo e quindi consente di recuperare su spese già sostenute.

Nella stragrande maggioranza dei bandi la domanda va presentata PREVENTIVAMENTE all’investimento.

PRIMA fai la domanda di contributo e DOPO fai l’investimento.

Al contrario non funziona.

E questo è il primo motivo.

In Italia ci “giochiamo” gran parte delle domande che vengono fatte

solo perché facciamo richieste di bandi su spese già sostenute.

Ma il secondo motivo ugualmente clamoroso è dato dalla VALANGA di figure incompetenti che informano l’ imprenditore e dalla montagna di FALSE NOTIZIE che spingono le imprese a realizzare spese in modo sbagliato.

Non permettere a consulenti incompetenti di dirti che “non puoi fare una cosa” solo perché, nella realtà, LORO NON SONO CAPACI A FARLA (ma, ovviamente, non hanno il coraggio di dirtelo).

Molti consulenti NON TI CONSIGLIERANNO di affidarti a noi (ma nemmeno alle altre aziende di finanza agevolata) solo perché, scioccamente, hanno il timore di PERDERE IL LORO CLIENTE (TU!).

Come se noi volessimo rubare clienti ai commercialisti, alle banche, alle associazioni di categorie, etc… NULLA DI PIU’ FALSO.

Ognuno dovrebbe occuparsi della propria materia.

Noi AFFIANCHIAMO i commercialisti, le banche ed i consulenti del lavoro SOLO per la parte che riguarda il nostro mestiere, le AGEVOLAZIONI.

Oggi solo CONTRIBUTO FACILE ti regala una analisi mirata sulle tue esigenze, una ancora di salvataggio per muoverti nel mare di BUGIE che ti impediscono OGGI di ottenere soldi!

Contattaci subito all’800 824680

0 visualizzazioni

DROMICA SRL
Rotonda V. Montiglio, 13 - 25127 Brescia - Lombardia - Italia - P.I. 03232860985 - Tel: 800 824680  |  Fax: 030 7703440 | richieste@contributofacile.it

© 2017 ContributoFacile - Dromica Srl | Created by MorpheusDesign