Cerca
  • contributofacile

Meglio in Gruppo o da Soli?



Detto così potrebbe dare spazio alla fantasia ma conteniamoci un po’.

Il quesito nasce per semplice motivo che esistono spesso agevolazioni per aggregazioni di imprese.

Per fare un esempio, aziende che si mettono insieme e fanno progetti aggregati.

Concretamente queste aziende decidono di condividere le spese al fine di ripartirle tra le diverse aziende che fanno parte del progetto.

Sembra una bella idea, o meglio, così viene raccontata dall’ esercito di consulenti che vendono servizi per aggregazioni d’impresa che vogliono solo PIAZZARVI LE LORO PENTOLE.

Chiaro il concetto?

Mi spiego meglio.

Quando hai un progetto e ti viene proposto di condividerlo in aggregazione o in rete d’ impresa devi farti alcune domande fondamentali:

“Cosa ho in comune con gli imprenditori con cui mi dovrò mettere insieme?”

“Sono disposto ad aprire un conto corrente con loro?”

“Ci posso fare una società insieme?”

“Sono pronto a dare garanzie anche per loro?”

Sai perché? Perché se entri in una rete d’ impresa è proprio QUESTO che succederà, ossia ti verrà chiesto di realizzare investimenti e progetti dove assumerti il rischio e la responsabilità anche per gli altri.

Soprattutto se non sei disposto a farlo, la vostra rete d’ impresa è già saltata per aria!

E’ già FALLITA!

In questi giorni la Regione Lombardia ha espresso parere negativo su un progetto bellissimo presentato da una rete d’impresa bresciana.

Strombazzata su tutti i giornali locali, con un milione di euro regionali doveva nascere una rete di innovazione nell’ automazione industriale.

Peccato che uno dei partecipanti si sia tirato indietro nel fatidico momento della verità, ossia quando si devono tirare fuori i soldi e… indovina un po’? il castello di carte è caduto tutto.

Niente soldi nemmeno per gli altri partecipanti alla rete.

Tutti presi per i fondelli da quell’unico imprenditore che si è tirato indietro.

La pratica è “DECADUTA”.

Tradotto? Lasciate ogni speranza o voi che entrate!

Non c’è salvezza alcuna, di quel milione non vedranno nemmeno un CENTESIMO DI EURO. NESSUNO!

La Regione non darà nemmeno un euro e le aziende si dovranno ARRANGIARE!

Ora, secondo voi quanto è costato tutto il progetto?

Ve lo dico io: solo di consulenti almeno qualche decina di migliaia di euro.

E di investimenti già fatti? E le ore dedicate? E i costi del personale impiegato? LASCIAMO PERDERE.

Per avere…. NULLA!

Non credete alle reti d’ impresa. Tranne in casi rarissimi sono una presa per i fondelli.

Meglio fare da soli e non realizzare progetti in partenariato con nessuno se non SEI SICURO, PRONTO A GIURARE SUI TUOI FIGLI che nessuno degli altri attori non cambierà idea nell’ arco di almeno 2 anni.

E soprattutto che manterrà fede agli impegni FINZIARI che si è preso.

Per qualsiasi ulteriore informazione sulle reti d’impresa e, soprattutto, sui contributi che la tua Azienda ha diritto di ottenere, non esitare a contattarci a 800 824680.

0 visualizzazioni

DROMICA SRL
Rotonda V. Montiglio, 13 - 25127 Brescia - Lombardia - Italia - P.I. 03232860985 - Tel: 800 824680  |  Fax: 030 7703440 | richieste@contributofacile.it

© 2017 ContributoFacile - Dromica Srl | Created by MorpheusDesign